Aprile 17, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Ottenere un elenco aggiornato e completo delle sanzioni internazionali in vigore risulta essere una sfida complessa. Purtroppo, sui siti ufficiali delle Nazioni Unite non è, apparentemente, disponibile un elenco dettagliato e specifico delle sanzioni attuali. Il motore di ricerca del sito fornisce solo riferimenti generici e non esiste una pagina dedicata in modo esauriente a questo argomento. Perché è così complesso ottenere un elenco degli Stati soggetti a sanzioni internazionali?

Un degli Stati soggetti a sanzioni internazionali esiste ma è disponibile presso l’Office of Foreign Assets Control

L’OFAC (Office of Foreign Assets Control) è un’agenzia del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti. È responsabile dell’amministrazione e dell’applicazione delle sanzioni economiche e finanziarie degli Stati Uniti nei confronti di individui, organizzazioni e paesi stranieri. L’OFAC gestisce e applica le sanzioni per promuovere gli interessi di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, impedire il finanziamento del terrorismo, contrastare la proliferazione delle armi di distruzione di massa e affrontare altre minacce alla sicurezza internazionale. L’agenzia ha il compito di emettere e far rispettare le regolamentazioni che disciplinano le transazioni finanziarie e commerciali con soggetti soggetti a sanzioni.

Ecco l’elenco completo con i link per poter consultare le informazioni

Afghanistan-Related Sanctions
Balkans-Related Sanctions
Belarus Sanctions
Burma-Related Sanctions
Central African Republic Sanctions
Chinese Military Companies Sanctions
Counter Narcotics Trafficking Sanctions
Counter Terrorism Sanctions
Countering America’s Adversaries Through Sanctions Act-Related Sanctions
Cuba Sanctions
Cyber-Related Sanctions
Democratic Republic of the Congo-Related Sanctions
Ethiopia-Related Sanctions
Foreign Interference in a United States Election Sanctions
Global Magnitsky Sanctions
Hong Kong-Related Sanctions
Hostages and Wrongfully Detained U.S. Nationals Sanctions
Iran Sanctions
Iraq-Related Sanctions
Lebanon-Related Sanctions
Libya Sanctions
Magnitsky Sanctions
Mali-Related Sanctions
Nicaragua-related Sanctions
Non-Proliferation Sanctions
North Korea Sanctions
Rough Diamond Trade Controls
Russian Harmful Foreign Activities Sanctions
Somalia Sanctions
South Sudan-Related Sanctions
Sudan and Darfur Sanctions
Syria Sanctions
Syria-Related Sanctions (Executive Order 13894 of 2019)
Transnational Criminal Organizations
Ukraine-/Russia-related Sanctions
Venezuela-Related Sanctions
Yemen-related Sanctions
Zimbabwe Sanctions

Abbiamo provato a cercare informazioni sul sito della Farnesina

Ecco il testo: ” Nel quadro della politica estera e di sicurezza comune (PESC), l’UE applica misure restrittive al fine di perseguire gli obiettivi specifici della PESC stabiliti nel Trattato sull’Unione Europea. Negli ultimi anni l’UE ha fatto spesso ricorso all’imposizione di sanzioni o misure restrittive sia in modo autonomo sia in attuazione di risoluzioni vincolanti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Le sanzioni sono uno strumento di natura diplomatica o economica che intende determinare un cambiamento per quanto riguarda attività o politiche, come le violazioni del diritto e della sicurezza internazionale, dei diritti umani, dello stato di diritto o dei principi democratici.”

seguono poi dei link a delle pagine che dovrebbero avere il compito di approfondire:

  1. Pagina Internet dell’Unione Europea sulle sanzioni
  2. Mappa europea delle sanzioni territoriali e ‘orizzontali’, ovvero tematiche
  3. Link ai Testi consolidati della normativa UE in vigore

Si chiude con l’immancabile approfondimento: Per ulteriori approfondimenti sulle sanzioni in ambito ONU

Diciamo che non si sono sforzati!

Cristina Ferrari

Leggi anche

ecorandagio - il randagio edizioni - casa editrice e giornale libero e indipendente fondati da giovanni scafoglio

Show Full Content
Previous Incidente a Casal Palocco. The Borderline
Next Zerocalcare e la colpa del successo
Close

NEXT STORY

Close

Techneosofia: alla ricerca dell’uomo nell’era digitale

Maggio 9, 2023
Close