Maggio 21, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

L’appuntamento con le elezioni europee del l’8 e il 9 giugno 2024 si avvicina. Quest’anno, i riflettori sono puntati su nomi di rilievo che hanno arricchito le liste dei grandi partiti, tra cui spiccano il Premier Giorgia Meloni e il veterano di Forza Italia, Antonio Tajani. In particolare, l’Italia si distingue nel panorama europeo per la presenza di leader partitici tra i candidati, una peculiarità che alimenta il dibattito politico nazionale. Europee 2024: tutti i big candidati.

Europee 2024: tutti i big candidati

Fratelli d’Italia, con Giorgia Meloni al timone, ha consolidato la sua presenza in tutte le cinque circoscrizioni italiane. Con una strategia che trasforma la votazione in un referendum sulla sua figura, Meloni sfida altri politici. In particolare Elly Schlein e Carlo Calenda, puntando a rafforzare il suo legame con l’elettorato attraverso un messaggio di appartenenza e familiarità.

Antonio Tajani guida con determinazione le liste di Forza Italia, escluso solo nelle Isole, portando con sé una squadra di politici esperti e nuovi volti che promettono di infondere nuova energia nel partito. Tra questi, personaggi come l’ex ministro Letizia Moratti e l’ex leghista Roberto Cota si preparano a lasciare un segno nel panorama europeo.

Il Partito Democratico si affida a Elly Schlein, che capeggia le liste al Centro e nelle Isole, introducendo una ventata di novità con figure della società civile come Cecilia Strada e il sindaco di Bari, Antonio Decaro. Questo mix di esperienza politica e nuove prospettive dimostra la volontà del PD di parlare a un elettorato trasversale e attento ai temi sociali.

Nel campo di Movimento 5 Stelle, l’assenza di Giuseppe Conte lascia spazio a una lista di candidati che mescolano esperienza e rinnovamento. Un occhio di riguardo va verso temi etici e di giustizia sociale, elementi sempre più rilevanti nel contesto politico attuale.

Emergono anche figure indipendenti e di rottura come Ilaria Salis con Alleanza Verdi Sinistra, che porta avanti temi di antifascismo e libertà, sottolineando l’importanza di una politica europea più inclusiva e attenta ai diritti umani

Infine, non mancano le polemiche e le tensioni, con piccole liste pronte a contestare l’esclusione dalle elezioni a causa di ostacoli burocratici e decisioni dell’ultimo minuto che hanno impedito una loro più ampia partecipazione.

Queste elezioni si configurano quindi come un duro confronto di idee e personalità, dove ogni voto contribuirà a definire il futuro politico dell’Europa in un periodo di significative sfide globali e regionali. Quello che manca è l’idea di ciò che politicamente gli eventuali eletti faranno in Europa.

E non è cosa da poco

Cristina Ferrari

Leggi anche

Show Full Content
Previous Trent’anni senza Ayrton Senna: eco di una leggenda irripetibile
Next In Italia migliora la condizione occupazionale
Close

NEXT STORY

Close

In Italia nel 2040 solo una coppia su 4 avrà figli

Dicembre 1, 2023
Close