Dicembre 8, 2023
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Sta circolando insistentemente la notizia di un presunto attacco di cuore subito da Vladimir Putin, il presidente russo. La notizia non ha avuto origine dai consueti canali di informazione, ma è stata veicolata su due piattaforme: Tik Tok e Telegram. Questa è una situazione insolita che suscitata domande sulla sua validità. Putin ha davvero avuto un infarto?

Le speculazioni sulla salute di Putin sono state una costante negli anni

E hanno aggiungento un ulteriore alone di mistero alla già enigmatica figura del leader russo. Tra le varie teorie in circolazione, spicca l’ipotesi di un grave tumore alla tiroide, che è stata smentita più volte dal portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov. Tuttavia, questa non è l’unica speculazione riguardo alle malattie di Putin.

Altre voci suggeriscono che Putin potrebbe soffrire di diabete, citando il suo viso apparentemente gonfio in diverse occasioni come prova. Altre teorie riguardano il morbo di Parkinson, suggerendo che il presidente russo potrebbe essere in uno stadio avanzato della malattia che potrebbe portare a una forma di demenza. Ci sono voci riguardanti problemi alla colonna vertebrale derivanti da una caduta da cavallo, che sarebbero peggiorati dopo un infortunio durante una partita di hockey. Alcune speculazioni suggeriscono persino la possibilità di “leucemia galoppante” o la “sindrome di Asperger”. È importante notare che nessuna di queste teorie ha mai ricevuto una conferma ufficiale.

Un aspetto da analizzare riguarda il team medico che segue Putin nei suoi viaggi all’estero

Tra il 2016 e il 2017, sono emerse segnalazioni che mostrano il presidente circondato da un crescente numero di medici, che a volte arrivavano a 13 persone. Questi medici includevano specialisti di diverse discipline, come rianimatori, neurochirurghi, medici di medicina generale e oncologi. Una delle teorie più accreditate suggerisce che Putin potrebbe essere affetto da un tumore alla tiroide, in parte a causa delle numerose visite a Sochi, città famosa per le Olimpiadi e conosciuta per i suoi esperti in oncologia tiroidea. Tuttavia, va nuovamente sottolineato che questa teoria non è stata mai ufficialmente confermata dal Cremlino.

Le speculazioni sulle cure seguite da Putin per affrontare questa “misteriosa malattia” sono altrettanto fantasiose e variegate

Si va dalle terapie mediche convenzionali, con medici di diverse specializzazioni, agli interventi chirurgici segreti effettuati all’estero, secondo alcuni rumor. Ci sono anche teorie che suggeriscono terapie alternative o omeopatiche, e persino trattamenti come “impacchi con sangue di cervo,” che alcuni esperti ritengono avere “effetti al limite del miracoloso.”

le speculazioni sulla salute di Putin rimangono una costante fonte di discussione, alimentando il mistero intorno alla figura del presidente russo. Tuttavia, è importante ricordare che finora nessuna di queste teorie ha trovato una conferma ufficiale, e quindi rimangono speculazioni non verificate.

Prima di accettare qualsiasi notizia sulla salute di un leader mondiale, è fondamentale valutare attentamente le fonti e cercare prove concrete. Resta che, se confermata, la notizia di un infarto a Putin avrebbe del clamoroso per come è stata veicolata e sarebbe un precedente più unico che raro.

Ginevra Leone

Leggi anche

Show Full Content
Previous Messaggi subliminali nell’era dell’intelligenza artificiale che diffondono Hitler
Next Manovra, più difficile andare in pensione. Taglio del cuneo confermato
Close

NEXT STORY

Close

Cosa serve per avere successo?

Ottobre 31, 2023
Close