Giugno 18, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

La situazione in Medio Oriente continua a evolversi con scontri violenti e sviluppi drammatici. Da un lato, decine di combattenti di Hamas si sono arresi, mentre dall’altro Israele ha dichiarato di aver eliminato due alti comandanti dell’organizzazione. Nel frattempo, la strage in Israele al festival Nova ha portato a suicidi tra i sopravvissuti, mentre il bilancio delle vittime a Gaza supera le 17mila. Il conflitto Israele – Hamas non accenna a placarsi.

Conflitto Israele – Hamas: arresi decine di combattenti di Hamas, eliminati alti comandanti

Secondo quanto riportato da Haaretz, decine di combattenti di Hamas si sono arresi all’esercito israeliano nella Striscia di Gaza settentrionale. Tra di loro figurano Abdel Aziz Rantisi, membro dell’unità dell’Intelligence militare responsabile delle informazioni sul campo, e Ahmed Aiush, operativo terroristico dell’unità di osservazione del Battaglione ‘Carrara’. Entrambi sono stati uccisi in un raid aereo su un Centro di comando di Hamas, descritto come cruciale per la direzione delle attività militari.

Conseguenze della tragedia al festival Nova in Israele e lanci di razzi da Gaza

La BBC riporta presunti suicidi tra i sopravvissuti alla strage del festival Nova in Israele, perpetrata da Hamas il 7 ottobre. La polizia ha dichiarato che 18 persone sono state ricoverate in ospedali di salute mentale. Nel frattempo, Israele accusa Hamas di lanciare razzi da zone vicine alle tende dei civili evacuati nella Striscia di Gaza, inclusi luoghi umanitari e strutture dell’ONU. Il portavoce militare israeliano afferma che Hamas sfrutta i civili come scudi umani.

Appello di Blinken e tensioni politiche a Gerusalemme

Il segretario di Stato americano Blinken ha dichiarato che Israele deve compiere passi significativi per proteggere i civili. Nel frattempo, il leader dell’opposizione israeliana, Yair Lapid, ha chiesto la cancellazione di una manifestazione dell’ultradestra a Gerusalemme, ritenendo possa causare violenza.

Bilancio delle vittime e operazioni militari in corso

Il ministero della sanità di Hamas ha comunicato che il numero delle vittime a Gaza è superato le 17mila. L’esercito israeliano ha confermato la morte di altri due soldati, portando il totale delle vittime a 86. Le operazioni militari proseguono, con l’esercito israeliano che dichiara di aver distrutto un tunnel di Hamas e di aver catturato un avamposto nel campo profughi di Jabalya.

La tensione derivante dal conflitto Israele – Hamas resta elevata, con sviluppi continui e una crescente preoccupazione per il perdurare della guerra.

Ginevra Leone

Leggi anche

Show Full Content
Previous Ambientalisti imbrattano San Marco a Venezia
Next Il Randagio Open Call 2023: i finalisti della nuova chiamata alle arti
Close

NEXT STORY

Close

E’ una follia rinunciare ai propri sogni

Dicembre 31, 2023
Close