Giugno 18, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Siamo entusiasti di presentarvi gli artisti più interessanti che hanno risposto alla nostra chiamata alle arti, il “Randagio Open Call 2024,” un invito rivolto a talenti emergenti di tutta Europa a condividere la loro creatività senza alcun vincolo commerciale o censura. Come Il Randagio Edizioni, ci impegniamo a scoprire e sostenere le voci più autentiche e fresche nel mondo delle arti visive, dando spazio a prospettive nuove e visioni audaci.

Il nostro impegno con Il Randagio Open Call 2023 è quello di offrire a questi artisti una piattaforma senza limiti, dove la libertà creativa è incoraggiata e preservata

Vogliamo condividere con i lettori di Ecorandagio l’entusiasmo di questo viaggio artistico e non vediamo l’ora di rivelare il nome del fortunato artista che diventerà parte integrante della famiglia Il Randagio Edizioni. Ecco gli artisti selezionati

Ines Di Biasio: cattura dell’essenza tra mare e montagna

Ines Di Biasio, 31 anni, fotografa nata a Gaeta il 1 dicembre ’92, trasmette la bellezza della provincia casertana tra mare e montagna. Nel 2020, durante il lockdown, ha creato “The Soul of the Garden”, esposto a Milano e Parigi, pubblicato su diverse riviste. Ogni scatto rivela la solitudine dei fiori del suo giardino, specchio della nostra umanità. La sua sensibilità unica traspare in ogni immagine, promettendo di incantare il mondo della fotografia con una prospettiva autentica. Profilo instagram

Davide Gualtieri: L'arte di sperimentare e osservare. Ecorandagio. Il Randagio Open Call 2024

Davide Gualtieri: L’arte di sperimentare e osservare

Davide Gualtieri, nato a Roma nel 1973, artista poliedrico, inizia il suo percorso ventenne con il teatro. Laureato in Lettere (storia del teatro) e con un master in Arti Terapie, il suo viaggio artistico abbraccia la fotografia con una nuova poetica esplorativa. La sua ricerca si distingue per l’amore nel catturare il dettaglio impercettibile, immergendosi nell’indistinto. Sperimentare per plasmare una poetica unica è il motore della sua creatività. Mentre adora immortalare opere d’arte, il suo sguardo si tuffa anche nella quotidiana caoticità di Roma, regalando una prospettiva affascinante e autentica. Il suo profilo Instagram

Laura Chiaravallotti: L'arte della visione unica. Ecorandagio. Il Randagio Open Call 2024

Laura Chiaravallotti: l’arte della visione unica

Nata nel 1996 a Fano, nelle Marche, Laura Chiaravallotti ha abbracciato un percorso eclettico, dal Liceo Classico alla laurea in Economia e Commercio, con l’attuale impegno nello studio della Sociologia. Fin da bambina, ha nutrito un amore appassionato per l’arte in tutte le sue forme, ma è nella fotografia che trova la sua vera necessità espressiva. Laura si propone di creare fotografie concettuali e complesse, offrendo alle persone la possibilità di interpretarle in modo personale. La sua visione artistica si concentra sull’evidenziare dettagli significativi e trasmettere messaggi, talvolta di natura sociologica. Incoraggia gli osservatori a guardare oltre la superficie, a esplorare i dettagli e a cogliere i messaggi impliciti nelle sue opere. Il suo profilo Instagram

Laura Chiaravallotti: l'arte della visione unica. Ecorandagio. Il Randagio open call 2024

Myouji: Il lato oscuro delle favole

Talentuosa ventenne nata a Tokyo e trapiantata a Londra, utilizza sfondi urbex fotografati in analogico, disegni in grafite realizzati a mano e intelligenza artificiale. Myouji reinventa l’immaginario Disney, svelandone il lato nascosto e malefico. Le sue opere aprono finestre su realtà alternative, invitando alla riflessione sulla percezione comune, sui danni della cultura woke e del politicamente corretto. Un viaggio artistico senza censure e senza rete che spinge a esplorare abissi che non avresti mai voluto incontrare. Profilo Instagram

Myouji: Il lato oscuro delle favole. Disney. Banksy. Ecorandagio. Il Randagio Open Call 2024

Francesco Capasso: dialogo tra uomo, spirito e paesaggio

Francesco Capasso, 22 anni. Il suo lavoro si configura come un ponte tra lui e suo nonno, attraverso un filo bianco invisibile che lega corpo, anima e paesaggio. “Metafisica dell’Immenso” è il suo dialogo tra uomo, spirito e paesaggio immaginabile. In uno spazio-tempo tra realtà e sublime, Capasso cerca il significato attraverso paesaggi che evocano emozioni profonde e connessioni ancestral. La sua arte si manifesta come un’indagine poetica, una ricerca che si snoda attraverso il tessuto della memoria familiare, dove ogni immagine diventa un capitolo di un racconto etereo. Profilo Instagram

Francesco Capasso, ecorandagio il randagio open call 2023

Michele Centonze: viaggiatore tra arte e nostalgia

Michele Centonze, 37 anni. Nato a Potenza nel 1986, si è trasferito a Roma nel 2019 per arricchire la sua esperienza artistica. Appassionato di ogni forma d’arte, trova ispirazione nella lettura, cinema e fotografia, catturando attimi di bellezza assoluta. La sua filosofia si riassume in “Prendi l’arte e metti tutto il resto da parte”, sottolineando l’importanza centrale dell’arte nella sua vita e nel suo viaggio artistico tra la sua terra natale e Roma. Profilo instagram

Michele Centonze. Ecorandagio.Il randagio open call 2023

Nuccio Zicari: esploratore della fotografia umana

Nuccio Zicari, nato ad Agrigento nel 1985, si distingue per la sua poliedricità. Dopo gli studi medici, la sua passione per le arti figurative lo ha portato dalla pittura alla fotografia. Autodidatta appassionato, ha approfondito la Storia dell’Arte e della Fotografia a Milano presso istituzioni prestigiose. Il confronto diretto con la fotografia, per lui, è essenziale. Il suo interesse principale risiede nell’aspetto documentario, antropologico e umanitario della fotografia. Dai racconti intimi ai progetti di rilevanza collettiva, Zicari esplora la condizione umana. Le sue opere, esposte in Italia e all’estero, sono state pubblicate su riviste nazionali, internazionali e testi universitari. Dal 2019, contribuisce a riviste di approfondimento culturale. Profilo Instagram

Nuccio Zicari. Ecorandagio. Il Randagio open call 2023

Alice Morelli: tra passato sportivo e nuove prospettive

Alice Morelli, ex pallavolista, ha abbandonato le scarpe da gioco per inseguire il suo sogno di diventare reporter socio-culturale e documentarista. Credo nell’ibridazione delle arti, sperimentando l’arte di raccontare attraverso immagini e parole. “Sfondi” è un viaggio introspettivo, una metafora del sentirsi scomparire – corporeamente e mentalmente – dal contesto circostante. Affrontare, sfidare, sconfiggere questo sentimento attuale è la mia missione, trasmessa attraverso potenti immagini e parole. Profilo Instagram

Alice Morelli, ecorandagio, il randagio open call 2023

Daniele Mele: L’esploratore dell’anima umana attraverso l’obiettivo

Daniele Mele, nato nel 1990 nel Sud Italia, ha coltivato la sua passione per la fotografia sin dalla giovane età, inizialmente come gioco e curiosità. Intorno ai 20 anni, intraprende un percorso di studio, concentrando la sua attenzione sullo storytelling fotografico per affinare il proprio linguaggio visivo. La sua fotografia è un’indagine sull’uomo e sulla sua condizione. Mele trova ispirazione nelle sfumature straordinarie della vita quotidiana, esplorando la condivisione e le solitudini personali. Attraverso il suo obiettivo, cerca di catturare l’essenza di storie umane, rivelando la complessità e la bellezza della quotidianità. La sua ricerca artistica è un viaggio nell’anima umana, narrato con sensibilità e profondità attraverso immagini che parlano di emozioni, relazioni e autenticità.

Daniele Mele ecorandagio il randagio edizioni open call 2023

Questi i progetti selezionati tra i quasi cento pervenuti. Solo uno verrà pubblicato dalla nostra casa Editrice. Ma siamo sicuri che questi artisti troveranno, tutti, un percorso ricco di soddisfazioni.

Giovanni Scafoglio

Leggi anche

Show Full Content
Previous Conflitto Israele – Hamas. Molti terroristi si arrendono, alti comandanti eliminati ma le tragedie si susseguono
Next Il rainbow-washing nel conflitto in Medio Oriente
Close

NEXT STORY

Close

La condivisione della conoscenza

Luglio 13, 2022
Close