Giugno 18, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Hamas accetta la risoluzione di cessate il fuoco votata ieri dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ed è pronta a negoziare i dettagli: lo ha detto alla Reuters Sami Abu Zuhri, alto funzionario di Hamas, aggiungendo che spetta a Washington garantire che Israele la rispetti. Lo scrive la Reuters citando un rappresentante della fazione.

Hamas accetta cessate il fuoco

“L’amministrazione statunitense sta affrontando una vera e propria prova per portare a termine i suoi impegni nel costringere l’occupazione a porre immediatamente fine alla guerra in attuazione della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite”, ha aggiunto Zuhri. 

Cosa prevede la risoluzione dell’ONU

Il Consiglio di sicurezza Onu approva il piano Usa per tregua e fine della guerra di Gaza, favorevole Hamas.

Il testo accoglie la proposta annunciata dal presidente Usa Joe Biden su un percorso in tre fasi verso la fine della guerra. La prima fase prevede uno scambio di anziani, malati o donne in ostaggio con i detenuti palestinesi detenuti da Israele nel corso di un cessate il fuoco iniziale di sei settimane. Il cessate il fuoco si tradurrebbe in una fine permanente delle ostilità e nel rilascio di tutti gli ostaggi attraverso successive discussioni tra le due parti. Una terza fase comporterebbe l’avvio di un importante sforzo di ricostruzione. 

Secondo gli Stati Uniti il piano sarebbe stato preventivamente accettato da Israele, che però negli ultimi giorni ha tenuto una posizione ambigua sottolineando l’obiettivo irrinunciabile della completa distruzione di Hamas. “Dall’inizio della guerra l’obiettivo di Israele è stato molto chiaro: liberare gli ostaggi e distruggere le capacità militari e di governo di Hamas. Quando questi obiettivi saranno raggiunti la guerra finirà”, ha detto Reut Shapir Ben Naftaly, coordinatrice politica della missione israeliana all’Onu dopo il voto. A sua volta Hamas accusa da tempo Israele di non volersi impegnare a un cessate il fuoco e di sabotare sistematicamente i negoziati.

“Oggi abbiamo mandato un messaggio chiaro ad Hamas: accettate questo accordo sul cessate il fuoco che Israele ha già accettato, e i combattimenti potrebbero fermarsi oggi. Oggi abbiamo votato per la pace”: così l’ambasciatrice Usa all’Onu, Linda Thomas-Greenfield, dopo il via libera del Consiglio di Sicurezza. “Gli Usa aiuteranno ad assicurare che Israele rispetti i suoi obblighi, nel caso Hamas accetti l’accordo”.

Ginevra Leone

Leggi anche

Show Full Content
Previous Il fascismo non fa più paura?
Next Chi è Jordan Bardella: il volto giovane della destra francese che ha sconfitto Macron
Close

NEXT STORY

Close

Chi guadagna dalla pandemia e perché si continua a parlare di Covid?

Dicembre 22, 2023
Close