Aprile 17, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

In un gesto ormai più noioso che audace, che però sta scuotendo il mondo dei social, la pop star italiana Elodie ha recentemente scelto dimettersi a nudo su Instagram per annunciare il suo ultimo singolo, “A Fari Spenti”. Come ormai di moda ecco la citazione colta: il riferimento all’opera iconica di Botticelli, “La Nascita di Venere”. Diciamo che per Vedere Elodie nuda si poteva provare ad esser più originali.

Come la Venere mitologica, Elodie è stata raffigurata nuda in una posa elegante e senza tempo

I seni coperti da una folta chioma, l’intimo grazie a un sapiente uso della mano. Questa scelta di immagine non è casuale; essa evoca l’idea di bellezza, purezza e rinascita, temi che si collegano in modo affascinante al significato del nuovo singolo dell’artista.

Tuttavia, la decisione di Elodie di mettere a nudo la sua sensualità in modo così aperto ha anche portato con sé una serie di attacchi da parte degli “haters”. Gli Haters, sempre pronti a criticare ogni passo che un artista fa, hanno preso di mira Elodie per la sua audacia. Ma la cantante non sembra intimorita da questi commenti negativi; anzi.

Elodie ha dimostrato una notevole resilienza di fronte agli haters, sfidandoli con la sua fiducia in sé stessa e nella sua arte

In un mondo in cui l’arte e la musica si fondono, Elodie emerge come una musa moderna, ispirando e incantando il suo pubblico con la sua bellezza e il suo talento, mentre allo stesso tempo affronta gli haters con un messaggio di fiducia e autoespressione.

L’uso del nudo come forma di promozione non è un nuovo concetto nell’industria musicale

Nel corso degli anni, numerosi artisti hanno fatto lo stesso, utilizzando il loro corpo come tela per esprimere messaggi, emozioni o semplicemente per celebrare se stessi. Questo approccio ha creato momenti iconici nella storia della musica. Miley Cyrus, in “Wrecking Ball,” si è lanciata a cavalcioni di una palla da demolizione indossando solamente un pixie cut biondo, creando una delle immagini più memorabili degli ultimi anni. Britney Spears ha ballato senza veli in “Toxic,” mentre Katy Perry è apparsa nuda su una nuvola di zucchero filato in “California Gurls.”

Artisti come John Legend, Ariana Grande e Rihanna hanno usato la loro nudità in modo più emotivo, creando immagini che comunicano vulnerabilità e autenticità. Le immagini e i video musicali in cui la nudità è protagonista dimostrano come l’arte e la musica possano essere veicoli potenti per esprimere una vasta gamma di emozioni e messaggi, spaziando dalla sensualità alla vulnerabilità. In tempi recenti non dimentichiamo quanto abbia fatto scalpore “l’annuncio matrimoniale in nudo” di Arisa.

Elodie si aggiunge a una lunga lista di artisti che hanno usato il proprio per promuoversi. Scelta ancora meno originale essendosi ispirata alla Venere di Botticelli. Tocco di genio… …dopotutto, usare il corpo per autopromuoversi è una delle tradizioni più antiche del mestiere. La sua scelta ci fa riflettere su quanto poco cambino le cose in questo mondo sempre in apparente evoluzione.

Cristina Ferrari

Leggi anche

Il Randagio Open call, la chiamata alle arti per fotografi e artisti. Lilin, Dario Fo, Mirko Viglino, Giovanni Scafoglio, Fotografia

Scopri il catalogo de Il Randagio Edizioni

Show Full Content
Previous Tiziano Ferro non può riportare i figli in Italia dopo il divorzio. La legge italiano non glielo consente
Next Leadership basata sulla conoscenza
Close

NEXT STORY

Close

L’Europa e l’IA, una svolta epocale ma da regolamentare

Novembre 16, 2023
Close