Luglio 14, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

The Breaking Down

0.0

Il 25 maggio è riconosciuto a livello globale come la Giornata internazionale dei bambini scomparsi. Questa data è stata scelta in memoria di Etan Patz, un bambino di sei anni scomparso a New York nel 1979. La scomparsa di Etan ha avuto un forte impatto sull’opinione pubblica e ha portato alla creazione di leggi e procedure migliorate per la protezione dei bambini. La giornata serve a sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema dei bambini scomparsi e a sostenere le famiglie colpite da queste tragedie, promuovendo iniziative di prevenzione e ricerca.

Bambini scomparsi: chi era Etan Patz?

Etan scomparve mentre andava a prendere l’autobus per la scuola. Etan Patz non è mai stato ritrovato vivo. Per molti anni, il caso di Etan Patz rimase irrisolto. Nel 2001, Etan fu dichiarato ufficialmente morto, presumibilmente vittima di omicidio. Nel 2012, un importante sviluppo avvenne quando Pedro Hernandez, un ex lavoratore di un negozio di alimentari nel quartiere di SoHo, confessò di aver rapito e ucciso Etan Patz. Hernandez disse alla polizia che aveva attirato Etan nel seminterrato del negozio con la promessa di una bibita, per poi strangolarlo. Nonostante la confessione, il corpo di Etan non fu mai trovato. l primo processo contro Hernandez, avvenuto nel 2015, si concluse con una giuria bloccata e dichiarato nullo. Tuttavia, nel 2017, Hernandez fu nuovamente processato e condannato per il rapimento e l’omicidio di Etan Patz. Fu condannato a 25 anni di prigione senza possibilità di libertà condizionata​.

Il numero di bambini scomparsi nel mondo

Ogni anno, milioni di bambini vengono segnalati come scomparsi nel mondo. Le stime variano, ma si sa che in Europa circa 250.000 bambini scompaiono ogni anno, equivalenti a uno ogni due minuti. Negli Stati Uniti, nel 2021 sono stati segnalati 359.094 casi di bambini scomparsi. In India, si stima che ogni anno scompaiano circa 96.000 bambini, mentre in Germania il numero è di circa 100.000 all’anno. Questi numeri evidenziano la vastità del problema a livello globale e la necessità di azioni coordinate e efficaci.

Le nazioni più colpite

Tra le nazioni più colpite dal fenomeno dei bambini scomparsi troviamo l’India, con circa 96.000 casi annui, e la Germania, con 100.000. Gli Stati Uniti registrano uno dei tassi più alti, con oltre 350.000 bambini scomparsi ogni anno. In Europa, paesi come il Regno Unito e la Spagna registrano numeri significativi: nel Regno Unito, 63.866 bambini sono stati segnalati come scomparsi nel 2021/2022, mentre in Spagna, 15.126 persone sono scomparse nel 2023, con quasi la metà di questi casi riguardanti minori​. In Italia, secondo i dati più recenti, nel 2023 sono stati segnalati quasi 22.000 bambini scomparsi. Questi numeri includono sia i bambini italiani che quelli stranieri presenti sul nostro territorio.

Gli enti che si occupano dei bambini scomparsi

Numerosi enti internazionali e nazionali lavorano instancabilmente per affrontare il problema dei bambini scomparsi. L’International Centre for Missing & Exploited Children (ICMEC) coordina gli sforzi globali per migliorare la risposta ai casi di scomparsa e abduzione. Missing Children Europe gestisce la rete di hotlines 116000, che fornisce supporto immediato e coordinamento per i bambini scomparsi in Europa. Negli Stati Uniti, il National Center for Missing & Exploited Children (NCMEC) è un punto di riferimento per la ricerca e il recupero dei bambini scomparsi, offrendo supporto alle famiglie e alle forze dell’ordine. Questi enti, insieme a molte altre organizzazioni locali e internazionali, sono fondamentali nella lotta per riportare i bambini scomparsi a casa e prevenire future scomparse​.

Le principali cause della scomparsa dei bambini

Le cause della scomparsa dei bambini sono molteplici e possono variare significativamente a seconda del contesto sociale, economico e geografico. Di seguito, vengono descritte le principali categorie di episodi che portano alla scomparsa dei bambini:

Fuga da casa e bambini allontanati

  • Fuga da casa: Molti bambini scappano da situazioni difficili in casa, come abusi fisici, emotivi o sessuali, problemi familiari gravi, o conflitti con i genitori. Secondo il National Incidence Studies of Missing, Abducted, Runaway, and Thrownaway Children (NISMART), oltre 1,5 milioni di bambini negli Stati Uniti hanno avuto episodi di fuga da casa nel 1999. La maggior parte di questi bambini ha tra i 15 e i 17 anni e molti tornano a casa entro la stessa settimana​.
  • Bambini allontanati: Questo accade quando un genitore o un adulto di casa dice a un bambino di andarsene senza predisporre un’alternativa adeguata per la sua cura, impedendogli poi di tornare.

Abduzioni familiari

  • Abduzioni da parte di un genitore: Circa 203.900 bambini sono vittime di abduzione familiare negli Stati Uniti ogni anno. Questi casi si verificano quando un membro della famiglia, spesso un genitore non affidatario, prende o trattiene un bambino in violazione dei diritti legali del genitore affidatario. Le cause principali includono dispute di custodia, desiderio di influenzare permanentemente la custodia, e conflitti familiari​.

Abduzioni da parte di estranei

  • Abduzioni non familiari: Coinvolgono individui non legati alla famiglia che rapiscono un bambino con l’intenzione di tenerlo permanentemente. Ogni anno, circa 58.200 bambini negli Stati Uniti sono vittime di abduzioni non familiari. Un sottogruppo di questi casi include i rapimenti “stereotipati”, dove il bambino viene trasportato a oltre 50 miglia da casa, spesso con intenzioni criminali gravi come estorsioni o abusi sessuali​​.

Cause accidentali e fraintendimenti

  • Perdite accidentali: I bambini possono perdersi, rimanere bloccati o subire incidenti mentre sono lontani dalla supervisione dei genitori. Questi casi possono accadere durante viaggi, vacanze o persino vicino casa.
  • Fraintendimenti: A volte, i bambini vengono erroneamente segnalati come scomparsi a causa di malintesi o mancanza di comunicazione tra i caregiver e altri membri della famiglia​.

Traffico di minori

Traffico e sfruttamento: Alcuni bambini vengono rapiti per essere sfruttati nel traffico di esseri umani, sia per lavori forzati, sfruttamento sessuale, o altre forme di schiavitù moderna. Questa categoria, sebbene più difficile da quantificare, rappresenta una delle forme più gravi e preoccupanti di scomparsa​.

Francesca Rampazzo

Leggi anche

Show Full Content
Previous Taiwan vs Pechino: le esercitazioni sono un test di invasione
Next Stop alla cannabis light
Close

NEXT STORY

Close

Nichilismo giovanile tra alcol e droghe

Maggio 17, 2022
Close