Settembre 27, 2021
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

A luglio si registra, rispetto a giugno, una diminuzione nel numero di occupati di 23 mila unità (-0,1%). Il tasso di occupazione risulta stabile al 58,4%.

Ma nel confronto annuo, a seguito della ripresa dell’occupazione tra febbraio e giugno, il numero di occupati è superiore del 2,0% (+440mila). Lo indica l’Istat. “Nonostante si registri un contenuto calo del numero di occupati e una stabilità del tasso di occupazione – commenta – la forte crescita registrata nei precedenti cinque mesi ha determinato un saldo rispetto a gennaio 2021 di 550 mila occupati in più”. Tuttavia dal pre-Covid i è inferiore di oltre 260 mila unità.

I ragazzi smettono di cercare lavoro

Il tasso di disoccupazione a luglio scende al 9,3% (-0,1 punti rispetto a giugno) e tra i giovani al 27,7% (-1,6 punti). Lo comunica l’Istat, diffondendo i dati mensili provvisori su occupati e disoccupati. La diminuzione del numero di persone in cerca di lavoro risulta pari a -29mila unità (-1,2%) rispetto a giugno e si concentra prevalentemente tra gli uomini e i giovani di 15-24 anni. La coseguenza è che i ragazzi smettono di cercare lavoro.

Alberghiero, crollo di iscritti proprio mentre il settore cerca sempre più addetti

Da mercoledì prossimo le scuole riaprono le porte per l’inizio delle operazioni di avvio del nuovo anno scolastico, che per gli alunni comincerà il 13 settembre. A tal proposito, è sintomatico la notizia fornita dall’ufficio scolastico regionale per il Veneto informa che l’unico alberghiero statale del comune di Verona e una delle secondarie di secondo grado più complesse del territorio, ha avuto un crollo verticale degli iscritti con solo un migliaio di studenti «spalmati» su tre sedi (la centrale a Chievo e le succursali a Caldiero e Soave), un corso serale e una sezione operativa nella casa circondariale di Montorio.

Leggi anche:

Italia allarme analfabeti, la metà degli italiani non comprende ciò che legge

Show Full Content
Previous Analfabetismo: un’analisi scientifica e sociale
Next Analfabetismo emotivo e codificazione delle emozioni
Close

NEXT STORY

Close

NO GOOD TRYING

Aprile 3, 2020
Close