Ottobre 25, 2021
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Il rapper lancia una capsule collection intitolata United Colors of Ghali e si prepara a nuovo disco in uscita nel 2022: “Canterò anche in arabo”

Mastica moda sin dagli esordi ma ora Ghali sembra fare sul serio

tanto da firmare una capsule per Benetton. Si chiama ‘United Colors of Ghali‘ la collezione firmata dal rapper di origini tunisine, primo capitolo di un percorso destinato a durare a lungo. “Sono emozionato e felicissimo – spiega Ghali – mi sento onorato di far parte di questo progetto. E’ una nuova avventura e sono felice che ci sia qualcuno che crede nei giovani e li convolge come Benetton. E’ un brand che per la mia generazione c’è sempre stato, siamo cresciuti con le immagini straordinarie delle loro campagne pubblicitarie. Questa era un’occasione per costruire qualcosa in modo diverso e fresco”.

Nella collezione, circa 45 pezzi per 0-12 anni e adulti, sono racchiusi alcuni degli stilemi del cantante

in un clash di culture che spazia dall’hijab alle felpe, alle tute con il nome del rapper scritto in arabo, fino alla varsity jacket, reinterpretata alla Ghali maniera. “L’hijab è un pezzo unico che ho voluto molto – sottolinea Ghali – non c’è stata resistenza da parte dell’azienda per inserirlo nella collezione. Quando ero piccolo venivo preso in giro a scuola, non c’era nessuno che mi rappresentasse mentre ora è la normalità”.

I fashion victim sono avvisati: United Colors of Ghali non è destinata a rimanere un unicum

La collaborazione con Benetton andrà avanti – annuncia Ghali – si dividerà in due lanci, con una seconda drop prevista per novembre. Mi sono divertito molto, ho avuto modo di toccare i tessuti, vedere l’archivio, non è stata una distrazione per me ma mi ha aiutato ad esprimermi”. Nessun timore, tuttavia, che i fan del rapper storcano i naso. “Chi mi conosce – ammette – sa che sin da piccolo ho una grande passione per lo stile, la silhouette. Penso di avere un certo gusto e l’ho voluto applicare. So che i fan aspettano da me musica e un po’ si arrabbiano, ma io in ogni cosa che faccio ci metto la mia visione. Musica e moda sono trasversali”.

Fonte ufficio stampa Ghali

Leggi anche:

l’ex neonato della copertina di Nevermind fa causa ai Nirvana per pedopornografia

La canzone più tradotta al mondo: ‘O Sole Mio

Show Full Content
Previous La cultura 4.0 rilancia l’accesso al patrimonio culturale
Next Palombelli: uno spunto di riflessione
Close

NEXT STORY

Close

Morte di un fasciocomunista, si è spento Antonio Pennacchi

Agosto 4, 2021
Close