Settembre 27, 2021
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Spencer Elden, l’ex neonato ritratto nudo e sott’acqua in piscina nella copertina di Nevermind, ha fatto causa ai Nirvana sostenendo che il nudo costituisce pedopornografia con utilizzo di bambini.

Nevermind Nirvana e pedopornografia

L’immagine oltrepassa il confine del lecito e straborda nella categoria “child porn”, afferma il legale di Spencer Elden e per tale motivo si prepara a una causa contro la band. La presenza di banconote nell’immagine, inoltre, trasformerebbe il bambino ritratto nella foto in un “sex worker. L’immagine, una delle più iconiche della storia del rock, è generalmente interpretata come una critica al capitalismo. Evidente il senso della banconota infilzata a un amo che il neonato insegue nuotando.

La giurisprudenza americana finora non ha mai considerato pornografia foto di bambini in mancanza di elementi sessuali espliciti

l’ex neonato ritratto nudo nella copertina di Nevermind, ha fatto causa ai Nirvana sostenendo che il nudo costituisce pedopornografia

Ad ognuno dei 17 soggetti chiamati in causa, tra cui discografici, registi e fotografi, è chiesto un risarcimento di 150.000 dollari. Una mossa inaspettata visto che qualche anno fa, per i 25 anni del disco, Elden si era prestato a una rievocazione della copertina. L’allora venticinquenne si fece fotografare da John Chapple nella stessa posa con indosso un costume da bagno. Ricordiamo che per lo scatto originale i genitori ricevettero un compenso di 400 dollari, ma a quanto pare i genitori del bambino all’epoca non avrebbero firmato nessuna liberatoria

Il capolavoro dei Nirvana Il 24 settembre compierà 30 anni

Sarà un successo stratosferico. Ad accendere la miccia fu il successo di “Smells Like Teen Spirit”, il cui video venne passato a ripetizione su MTV. Fu così che “Nevermind” divenne l’album rock del momento: la chiave che apre al grunge di Seattle la porta per il successo nazionale. I Nirvana divennero delle rockstar, una prospettiva inimmaginabile per un gruppo cresciuto in un ambiente fieramente ostile al pop mainstream.

Quando l’album venne pubblicato, Cobain sembrò quasi giustificarsi per aver scritto canzoni più orecchiabili rispetto al passato. Mai avrebbe pensato che le parole pedopornografia Nevermind Nirvana venissero mai in qualche modo associate.

“Credo che ‘Nevermind’ sia una miscela di robaccia accessibile buona per le radio, che comunque ricorda il modo in cui suona ‘Bleach’ e il modo in cui suoniamo dal vivo”

Le vendite

La Recording Industry Association of America ha certificato l’album disco di diamante (più di 10 milioni di copie vendute), e si stima che abbia venduto nel complesso circa più di 24 milioni di copie nel mondo.

Cristine Ferrari

Leggi anche

27 anni fa, a 27 anni, Kurt Cobain entrava nel club dei 27

Show Full Content
Previous Italia allarme analfabeti, la metà degli italiani non comprende ciò che legge
Next Afghanistan, attacco suicida all’aeroporto di Kabul. Tra i 13 morti anche bambini
Close

NEXT STORY

Close

Cos’è l’Avigan che batte il Coronavirus in Giappone? E perchè l’Aifa frena? Bufala o speranza reale?

Marzo 23, 2020
Close