Aprile 17, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

L’etica hacker e l’open source sono due concetti strettamente legati che rappresentano il potere della condivisione e della collaborazione. In questo articolo, analizzeremo in che modo l’etica hacker e l’open source possono essere utilizzati per creare soluzioni etiche.

Hacker

La parola “hacker” ha diverse sfumature di significato. In generale, si riferisce a una persona che ha un alto livello di competenza e conoscenza informatica e che risolve problemi tecnici. Nel linguaggio comune, però, il termine viene spesso associato a comportamenti illegali, come il cracking di sistemi informatici. Tuttavia, i veri hacker, o “white hat hacker“, operano sempre nel rispetto delle leggi e degli standard etici. Invece, il “black hat hacker” è colui che viola illegalmente i sistemi informatici. In generale, la parola “hacker” non ha quindi una connotazione negativa, ma dipende dall’uso e dalle intenzioni che si hanno.

Ci sono stati molti hacker famosi nel corso degli anni. Alcuni per le loro abilità tecniche eccezionali, altri per le loro azioni contro organizzazioni governative o aziendali. Fra di loro:

  • Kevin Mitnick: un famoso hacker degli anni ’80 e ’90, noto per aver violato i sistemi informatici di numerose aziende e agenzie governative. Ha trascorso alcuni anni in prigione, ma ora si è reinventato come consulente per la sicurezza informatica.
  • Gary McKinnon: noto per aver violato i sistemi informatici della NASA e del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Ha sostenuto di aver cercato prove di tecnologia extraterrestre nascosta nei sistemi della NASA.
  • Anonymous: non è un singolo hacker, ma un collettivo di hacker anonimi che hanno preso di mira numerose organizzazioni governative e aziendali.
  • Julian Assange: fondatore di WikiLeaks. Assange è stato accusato di aver violato i sistemi informatici del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e di aver pubblicato informazioni riservate online.

Open source

Open Source” significa “codice sorgente aperto” ed è un termine utilizzato per descrivere un software il cui codice sorgente è reso disponibile al pubblico. Questo significa che chiunque può accedere al codice del software, modificarlo e distribuirlo, purché rispetti le condizioni di licenza. Ciò permette a un ampio numero di sviluppatori di lavorare insieme per migliorare il prodotto. Qualche esempio di software open source? Linux, Mozilla Firefox, GIMP.

L’etica hacker si basa su valori come la condivisione, la collaborazione, la trasparenza e la libertà. Gli hacker considerano la conoscenza come un bene comune, che dovrebbe essere accessibile a tutti. In questo senso l’etica hacker e l’open source contribuiscono al potere della condivisione. Immagine ben diversa dagli hacker che ci rubano i profili Instagram o che ci mandano link fraudolenti. Inoltre, gli hacker credono nella libera circolazione delle informazioni e nel diritto di accedere e utilizzare le tecnologie. L’etica hacker e l’open source sono quindi due concetti che si integrano perfettamente. Entrambi si basano sulla condivisione e sulla collaborazione per creare soluzioni migliori e più sostenibili.

Anche se questo ha portato molte volte a porsi delle domande riguardo la legittimità circa la diffusione di documenti riservati. Un caso su tutti è proprio quello di WikiLeaks. Julian Assange ha fatto bene a diffondere documenti statunitensi secretati riguardanti crimini di guerra? Il mondo è diviso. C’è chi lo ha proposto per il Premio Nobel per la pace per la sua attività di informazione e trasparenza e chi lo ha denunciato per accuse di cospirazione e spionaggio. E voi? Da che parte state?

Francesca Bazzoni

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Ecorandagio è un giornale libero e indipendente, fondato allo scopo di valorizzare i giovani comunicatori del futuro. Ci finanziamo grazie ai proventi delle nostre iniziative editoriali. Scopri la nostra casa editrice! Il Randagio edizioni. Giovanni Scafoglio
Show Full Content
Previous 21 marzo giornata Mondiale della Poesia. Le canzoni più belle dedicate alla primavera
Next Quell’islam nascosto nel bigottismo Usa: una preside cacciata per aver mostrato ai propri alunni il David. Per i genitori è pornografia
Close

NEXT STORY

Close

Il grido sordo dei giovani verso le vecchie generazioni

Aprile 8, 2021
Close