Aprile 17, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Il mondo dell’intelligenza artificiale (IA) è in costante evoluzione, e Amazon sta entrando in questo settore con un investimento notevole di 4 miliardi di dollari in Anthropic, una start-up specializzata nell’IA generativa. Questo movimento rivela l’ambizione di Amazon di assumere un ruolo di primo piano nel campo dell’IA, che sta attraversando una rapida trasformazione.

Un investimento di rilevanza strategica

Amazon ha fatto un investimento iniziale di 1,25 miliardi di dollari in Anthropic, con la possibilità di aumentare questa cifra fino a un massimo di 4 miliardi. Questo investimento sottolinea la fiducia di Amazon nella visione ambiziosa di Anthropic, che mira a creare un modello “di frontiera” denominato “Claude-Next,” progettato per essere 10 volte più potente delle IA attuali. Per realizzare questo obiettivo, Anthropic ha l’obiettivo di raccogliere fino a 5 miliardi di dollari nei prossimi due anni.

Nell’ambito dell’accordo tra Amazon e Anthropic, la start-up sfrutterà l’infrastruttura di Amazon Web Services (AWS) come principale fornitore di servizi cloud per lo sviluppo dei propri modelli di IA futuri. Questo comprende l’utilizzo dei potenti chip AWS Trainium e Inferentia, che offrono prestazioni di alto livello, scalabilità e sicurezza per le applicazioni di IA.

Impatti su Amazon e sui clienti

La collaborazione tra Amazon e Anthropic promette vantaggi sia per l’azienda che per i suoi clienti. Amazon Bedrock, il nuovo servizio gestito di AWS che consente alle aziende di sfruttare una varietà di modelli di base per creare applicazioni di IA generativa, beneficerà di questa partnership. Inoltre, AWS diventerà il fornitore principale di Anthropic per carichi di lavoro mission-critical, tra cui la ricerca sulla sicurezza e lo sviluppo di futuri modelli di base.

Il futuro dell’IA generativa

Un aspetto intrigante di questa collaborazione è l’integrazione dell’IA di Anthropic, nota come “Claude,” in prodotti Amazon come Alexa e nella vasta piattaforma di e-commerce dell’azienda. Questo si tradurrà in interazioni più intelligenti e in una maggiore comprensione delle esigenze degli utenti. Claude potrà anche agire come un assistente virtuale all’interno dell’ampio catalogo di prodotti di Amazon, semplificando il processo di acquisto per gli utenti.

La competizione nell’IA

Amazon si unisce a Google con DeepMind e Microsoft con OpenAI nella competizione per l’IA generativa avanzata. L’investimento significativo in Anthropic dimostra l’ambizione di Amazon di rimanere competitiva e innovativa in un settore in costante evoluzione.

Etica e comprensione di cosa sia l’intelligenza artificiale

Tuttavia, questo rapido sviluppo dell’IA solleva importanti questioni etiche. Molti non comprendono ancora la differenza tra l’IA e l’IA generativa, e come queste possano essere utilizzata in modi inaspettati e persino oscuri. L’integrazione di IA in servizi di shopping online come Amazon potrebbe sollevare preoccupazioni sulla privacy e sulla manipolazione dei consumatori.

Amazon è l’ennesimo colosso che investe cifre rilevanti nell’IA, a noi non resta che riflettere su come questa tecnologia sarà utilizzata e quali saranno le implicazioni etiche. L’IA generativa offre opportunità straordinarie, ma è fondamentale utilizzarla in modo responsabile e trasparente per garantire il bene comune e la protezione dei diritti dei consumatori. Ma la sensazione di chi vi scrive è che media e manager del mondo dell’it siano ancora molto poco preparati in merito.

Giovanni Scafoglio

Leggi anche

Show Full Content
Previous Ius soli sportivo abrogato- la Figc ci mette una pezza
Next Osimhen e il caso TikTok, siamo sicuri che Napoli non sia una città razzista?
Close

NEXT STORY

Close

In Trap Veritas: Sammy Boy

Giugno 30, 2020
Close