Settembre 27, 2021
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Oggi 29 luglio è il Earth overshoot day, ossia il giorno in cui la Terra esaurisce le risorse naturali previste per tutto il 2021. Questo giorno arriva con molto anticipo rispetto al 2020, ossia il 22 agosto. Dato molto allarmante se pensiamo che nel 1970 la giornata era caduta il 29 dicembre.

In prativa da domani l’intero pianeta va in credito sulle risorse dell’anno successivo

dimostrando che lo sta sovrasfruttando. Viviamo tutti, individui e comunità, come se avessimo a disposizione poco più di una Terra e mezza, ricorda il think tank statunitense Global Footprint Network. Nel 2020 il lockdown aveva dato un po di tregua al pianeta, ma ora la corsa al consumo delle riserve del pianeta è ripartita in maniera pericolosa.

Con preoccupazione, il WWF nota come la situazione sia tornata esattamente la stessa di due anni fa

In un comunicato scrive: «L’umanità attualmente utilizza il 74% in più delle risorse che gli ecosistemi del pianeta sono in grado di rigenerare». Possiamo quindi dire che consumiamo 1,7 Terre all’anno. «Dall’Earth Overshoot Day fino alla fine dell’anno, l’umanità opera in deficit di spesa ecologica. Questa spesa è attualmente una delle più grandi da quando il mondo è entrato in overshoot ecologico nei primi anni ‘70».

Ma cosa fare per allontanare la data dell’Earth Overshoot Day?

Scegliere energie rinnovabili

Ridurre il consumo di alimenti la cui lavorazione richiede molta energia e risorse

Acquistare prodotti con pack 100% riciclabili

dare una seconda vita alle cose, riutilizzandole il più possibile

I Paesi ad alto reddito sono i principali consumatori di risorse: il 14% della popolazione del pianeta usa il 52% delle risorse rinnovabili disponibili.

Se ogni essere umano sulla Terra dovesse consumare quanto questa piccola fetta di popolazione, passeremmo dal 173% al 367% di biocapacità globale sfruttata all’anno. Consumando così voracemente, questi Paesi ad alto reddito vedono il proprio Overshoot Day arrivare in anticipo rispetto al resto degli Stati, contribuendo ad anticipare anche quello globale. Per poter sostenere il proprio stile di vita, ciascuno di questi Paesi dovrebbe avere il doppio, triplo, quadruplo o anche di più delle risorse che ha effettivamente a disposizione.

L’Italia rientra in questo gruppo di Nazioni

tant’è che nel 2021 ha raggiunto il suo Overshoot Day il 13 maggio. In pratica, per poter sostenere il nostro stile di vita, avremmo bisogno di 5 volte le risorse a disposizione del nostro Stato.

Leggi anche:

Biennale Architettura, spazi per vivere il futuro

Clubhouse: tra green economy e oralità secondaria

Show Full Content
Previous I maestri della scultura rinascimentale italiana, 60 anni di capolavori in mostra a Milano
Next la piazza in PIAZZA di Ilaria Di Giustili
Close

NEXT STORY

Close

40% di aumento in bolletta da ottobre. Ecco i trucchi per risparmiare

Settembre 15, 2021
Close