Maggio 25, 2022
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

La tradizione fieristica bolognese attenta alla divulgazione della cultura e della promozione del libro come potente mezzo formativo risale al 1928, il 20 maggio, quando Augusto Majani, Leo Longanesi e Alfredo Testoni patrocinarono la prima edizione della Fiera del Libro in Piazza Re Enzo. Non stupisce che trentasei anni dopo la Fiera Internazionale del Libro per l’Infanzia e la Gioventù venne allestita al Palazzo del Podestà: l’intuizione di voler condividere i valori bolognesi della puericultura riconosciuti in tutto il mondo anche e soprattutto attraverso i libri dedicati al periodo più sperimentale dell’essere umano, divenne un vero e proprio paradigma per stimolare il
confronto tra esperienze editoriali di vari paesi.

Oggi la Bologna Children’s Book Fair è diventato un appuntamento di riferimento per i professionisti di settore

Bologna Children’s Book Fair, L’appuntamento quest’anno è per il 21 di Marzo fino al 24 e il calendario delle attività è quanto mai ricco
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

dalle case editrici che arrivano da 9 paesi differenti, agli illustratori, gli agenti, gli scrittori che rinnovano ogni anno la fiducia e la voglia di tornare ad incontrarsi per parlare delle storie che vedremo sugli scaffali nei prossimi mesi e di come evolverà il loro lavoro, in mondo sempre più connesso, complicato, ma che offre la possibilità di incanalare la creatività in moltissimi modi.

E’ per questo che in questi 59 anni BCBC, in questo lavoro continuativo di scouting ha seguito i cambiamenti del mercato, del mondo per riuscire a spiegarlo anche ai bambini, a cui non sfugge niente, ma questa è un’altra storia.

Bologna Children’s Book Fair Edizione 2022

L’appuntamento quest’anno è per il 21 di Marzo fino al 24 e il calendario delle attività è quanto mai ricco ed impegnativo, forse per la voglia di tornare ad un’edizione in presenza perché il digitale è una grande invenzione, ma sfogliare i libri dal vivo e farsi spiegare le storie dagli autori condividendo la lettura è il motivo per cui il settore nel 2021 ha registrato un + 19,3%.

Abbiamo bisogno di leggere insieme, di condividere di persona il futuro di professioni come quella dell’agente letterario, dell’illustratore, del selfpublishing in un contesto come il BolognaBookPlus organizzato con AIE, per la prima volta in presenta alla sua seconda edizione, perché se le storie ci arrivano è soprattutto grazie a chi lavora dietro le quinte, a chi sa che scrivere è una professione precisa e molto seria. In questo contesto abbiamo anche Jackets Off e International Jacket Design: Best of the Best perché un libro non si giudica dalla copertina, ma imparare ad apprezzare il design che ne accompagna la creazione può diventare un momento di approfondimento personale e professionale.

Eventi in fabula

Consiglio per il lettore: premunirsi di taccuino, perché davvero il programma di questa edizione è quanto mai ricco.
Iniziamo con martedì 22 marzo: alle 17.45 è attesa la lecture del grande autore israeliano Etgar Keret What stories can you tell in times of war? al Caffè Illustratori, per ribadire l’importanza di una cultura della pace, partendo dalle storie che raccontiamo ai nostri figli.

Mercoledì 23 marzo al Caffè Illustratori alle 13.30 Yuval Noah Harari, storico, filosofo e autore dei saggi bestseller Sapiens: Da animali a dèi, Homo Deus: Breve storia del futuro, 21 lezioni per il XXI secolo e della graphic novel Sapiens: La nascita dell’umanità.

Il 23 marzo alle 14, la tavola rotonda Internazionale (online) delle Librerie Indipendenti per Ragazzi, con un focus interamente dedicato al mercato globale dei comics, ambito che dal 2020 viene promosso da BCBF con il Comics Corner, in collaborazione con Lucca Comics & Games: comparto editoriale che ha dimostrato negli ultimi anni una crescita rapida, a cui viene dedicata anche una categoria dei premio internazionale BolognaRagazzi Award. In questo contesto è previsto un programma di incontri ospitato all’Authors Cafè.

Altro spazio vitale della fiera è l’Illustrators Survival Corner: 80 appuntamenti dedicati alla professione più visual di questo comparto, masterclasses e portofolio reviews. Quest’anno inaugura l’Italian illustration Lounge uno spazio dove editori stranieri e illustratori italiani si possono incontrare per sessioni di portfolio reviews, sostenuto da Agenzia ICE e MAECI, realtà che sostengono BCBF grazie alla creazione di nuove aree di business e all’impegno di portare circa 150 operatori di alto profilo all’interno del circuito fieristico.

Quello che non vi dirò

Non vi scriverò delle mostre dei libri e degli illustratori internazionali, dei premi nazionali ed internazionali, di Open Up e di BOOM!, della partecipazione di Sharjahcome ospite d’onore, dello Spotlight on Africa, perché vorrei invitarvi a visitare il sito di BCBF che in questi due anni online ha fatto un lavoro encomiabile di aggiornamento e riorganizzazione delle competenze digitali di Bologna Children’s Book Fair anche attraverso la app istituzionale. Non ve ne pentirete.
www.bolognachildrensbookfair.com
www.bolognachildrensbookfair.com/eventi/programma-eventi/10951.html

Federica Andreini

Bologna Children’s Book Fair, L’appuntamento quest’anno è per il 21 di Marzo fino al 24 e il calendario delle attività è quanto mai ricco

Leggi anche

Show Full Content
Previous Il Sacro Profano sostiene Ecorandagio.it
Next IUS SCHOLAE, un passo avanti nella cittadinanza italiana
Close

NEXT STORY

Close

Diritto d’autore e copyright per la cultura nel web

Aprile 27, 2021
Close