Aprile 17, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Google è in procinto di effettuare un investimento significativo nella startup di intelligenza artificiale Character.AI, secondo quanto riportato da fonti attendibili. La notizia segue il trend sempre crescente delle grandi aziende tech nel settore delle startup di IA, che ha attirato l’attenzione delle autorità regolatorie, in particolare della Federal Trade Commission (FTC).

Character.AI, fondata da Noam Shazeer e Daniel De Freitas, ex dipendenti di Google, ha già raggiunto un notevole successo con la sua offerta di chatbot basati sul comportamento di personaggi famosi

La startup utilizza soluzioni hardware e software fornite da Google per addestrare i propri modelli, offrendo anche un servizio in abbonamento per permettere ai clienti di sviluppare chatbot personalizzati.

La presenza di grandi aziende come Google e Microsoft nelle startup di IA solleva preoccupazioni sull’Antitrust, soprattutto alla luce degli investimenti miliardari effettuati recentemente. Nel 2023, Microsoft ha investito 10 miliardi di dollari in OpenAI, la società dietro ChatGpt, mentre Google ha annunciato un investimento da 2 miliardi di dollari in Anthropic, una startup concorrente di ChatGpt.

La presidente della FTC, Lina Khan, ha dichiarato che l’Antitrust sta monitorando attentamente il settore dell’IA, rilevando segnali di concentrazione e vigilando su eventuali comportamenti anti-concorrenziali.

Character.AI ha attirato l’attenzione del pubblico giovane

rappresentando il 60% di tutto il traffico web della startup. La sua valutazione di mercato è già salita a un miliardo di dollari dopo aver raccolto 150 milioni di dollari in un round di finanziamenti all’inizio di quest’anno.

La startup utilizza l’intelligenza artificiale generativa per sviluppare assistenti virtuali capaci di preparare bozze di email, dare suggerimenti e scrivere stringhe di codice. La recente introduzione della funzione Character Group Chat consente agli utenti di creare chat di gruppo con i propri personaggi AI.

Le trattative in corso tra Google e Character.AI sembrano puntare a un investimento da centinaia di milioni di dollari, forse nella forma di debito convertibile

La startup, nel frattempo, sta cercando ulteriori risorse da fondi di venture capital, con l’obiettivo di consolidare la propria posizione nel mercato dell’IA.

Il ceo di OpenAI, Sam Altman, ha recentemente annunciato una serie di aggiornamenti al modello GPT-4 e ha dichiarato che la crescita dei ricavi di OpenAI è stata positiva quest’anno grazie alla possibilità per gli utenti di creare versioni personalizzate di ChatGpt. Tuttavia, l’azienda continua a non essere redditizia a causa dei costi di formazione. Altman si mostra ottimista riguardo alla partnership con Microsoft, sostenendo che porterà vantaggi reciproci nel tempo.

In un contesto in cui le big tech continuano a investire massicciamente nell’IA, è evidente che il settore sta vivendo una fase di rapida evoluzione, ma il monitoraggio delle autorità regolatorie sarà essenziale per garantire una concorrenza equa e l’innovazione sostenibile nel campo dell’intelligenza artificiale.

Cristina Ferrari

Leggi anche

Show Full Content
Previous Non autorizzo Facebook, la bufala che da 15 anni percula boomer e creduloni
Next A Roma inaugura la più grande mostra mai dedicata a Tolkien in papà de Il Signore degli Anelli
Close

NEXT STORY

Close

“Dario Fo, Il Maestro dei Pennelli” ospite allo Spazio Alda Merini

Novembre 15, 2022
Close