Luglio 23, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Earned wage access, ovvero l’accesso anticipato allo stipendio è un servizio che nasce in America nel 2012 tramite la piattaforma PayActiv. Negli USA, oltre 25 milioni di persone gode di questo servizio e si tratta perlopiù di lavoratori di grandi aziende. In questi dieci anni, circa 56 milioni di volte è stato effettuato l’accesso all’EWA. Secondo un report di Visa, società leader nei pagamenti digitali, il 95% delle persone è più motivata ad accettare proposte da parte di azienda che offrono questo servizio. 

Dal 2019 questo benfit è approdato anche in Italia grazie a Salarify Pay

Salarify Pay è una start-up italo-ungherese e i fondatori sono Bence Radák e Paolo Petrolini. E’ un’app rivolta alle società di qualsiasi dimensione e settore merceologico. Le aziende che scelgono di adottare questo servizio, consentono ai propri collaboratori di percepire lo stipendio con anticipo in caso di urgenze ed esigenze finanziarie. Salarify Pay può essere dunque integrata nella piattaforma gestionale di erogazione delle buste paga. È possibile registrarsi inserendo il proprio codice fiscale, il datore di lavoro e l’importo di cui si necessita.

Non si tratta di un prestito, piuttosto di un accesso più flessibile allo stipendio maturato per permettere ai lavoratori di raggiungere una maggiore libertà finanziaria.

Adottare questo servizio potrebbe essere per le aziende una mossa innovativa e aderente all’attuale scenario del mondo del lavoro. I contesti lavorativi per stare al passo con i cambiamenti socio-culturali, devono essere in grado di garantire il benessere dei propri collaboratori. E il benessere passa anche e soprattutto attraverso i benefit che un’azienda garantisce.

Non è un caso che la generazione Y e soprattutto quella Z, nella scelta del luogo di lavoro, attribuiscono molta importanza ai servizi che un’azienda eroga. Se le organizzazioni prestano attenzione alla salute dei dipendenti, allora significa che sono luoghi in cui l’equilibrio tra vita personale e professionale è garantito. Luoghi in cui le persone sono al centro e il centro della cultura organizzativa. 

A tutti può succedere di dover far fronte a una serie di spese impreviste che prosciugano la propria liquidità. Si può aver bisogno di più soldi in alcuni momenti della propria vita. Magari perché abbiamo acquistato una casa, una macchina o affrontato un problema salutare. E spesso per ovviare a simili imprevisti si ricorre a prestiti bancari. L’EWA, invece, consente di evitare un prestito semplicemente accedendo al proprio stipendio.

Salarify Pay: una svolta oppure no?

Attenzione, il servizio per l’accesso anticipato allo stipendio non ha solo effetti positivi, ci sono anche svantaggi. 

Quali sono?

Di seguito il parere di Fausto Iannuzzi, IT Project Manager:

“Il principale svantaggio è il costo del servizio, che produce un effetto di erosione dello stipendio o compenso anticipato, riducendolo ulteriormente. Va da sé che la necessità di impiego di questo genere di servizi proviene da fasce di lavoratori con redditi bassi, e proprio su questi il costo una tantum o di subscription incide, innestando così un circolo vizioso di impoverimento. È, quindi, veramente un benefit ricevere una quota del proprio compenso giorno per giorno o settimana per settimana, in quanto si è in grande difficoltà finanziaria? O sarebbe meglio ragionare in ottica di sistema produttivo per evitare compensi troppo bassi?”.

Quest’ultima è una domanda lecita. In effetti, per quanto l’EWA sia un’iniziativa allettante, bisognerebbe prima prevenire le condizioni di indisponibilità economica dei lavoratori. A questo proposito, si parla tanto dell’introduzione del salario minimo in Italia. Ma nel nostro Paese, ci sono i contratti collettivi nazionali (CCNL) che stabiliscono le retribuzioni minime (l’85% dei lavoratori è coperto). Il punto è che in Italia, due lavoratori su dieci guadagnano meno di 9 euro all’ora.

Dunque, si potrebbe prevedere un adeguamento dei minimi tabellari e quindi estendere i trattamenti economici. C’è bisogno di interventi organici e sistemici per contrastare i salari bassi e garantire a tutti i lavoratori dignità retributiva.

Emanuela Mostrato

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Show Full Content
Previous Meloni-Rama e l’accordo commerciale sul giro di vite dei migranti
Next ChatGPT non sa contare e mente
Close

NEXT STORY

Close

Trump escluso dalle primarie Usa 2024?

Dicembre 20, 2023
Close