Giugno 18, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Dal primo giugno apre a Ferrara lo Spazio Antonioni. Il nuovo museo propone al grande pubblico e agli appassionati un viaggio nell’universo intellettuale e creativo di uno dei padri della cinematografia moderna.

Spazio Antonioni a Ferrara

«Poeta del nostro mondo che cambia» (Martin Scorsese), «pittore dello schermo» (Wim Wenders), Michelangelo Antonioni è uno dei maestri del cinema che è «sceso più in profondità nell’indagine dei sentimenti» (Akira Kurosawa). Il suo sguardo raffinato e innovatore, capace di creare atmosfere e trasfigurare le inquietudini della realtà contemporanea, ha affascinato generazioni di cineasti e ha anche stabilito un fitto dialogo con le arti figurative di ieri e di oggi. 

Spazio Antonioni invita a riscoprire l’originalità e l’attualità dell’opera del grande regista ferrarese

Il progetto, a cura di Dominique Païni già direttore della Cinémathèque Française, è stato sviluppato, su input di Vittorio Sgarbi e in sinergia con la moglie Enrica Fico Antonioni, dal Servizio Musei d’Arte del Comune di Ferrara e dalla Fondazione Ferrara Arte. L’idea portante è quella di creare un museo vivo, un luogo di formazione e di scoperta, dove esplorare le preziose testimonianze del lavoro di Antonioni e approfondire i molteplici nessi con artisti, registi, intellettuali che l’hanno ispirato o che continuano a trarre nutrimento dal maestro.

La redazione

Leggi anche

Show Full Content
Previous Trump condannato: andrà in carcere? Elezioni a rischio?
Next La Festa della Repubblica del 2 Giugno celebra i valori della democrazia, della libertà e dell’unità nazionale
Close

NEXT STORY

Close

Frankfurter Buchmesse 2024, “all’insegna della libertà e della pluralità” ma alla fiera del libro non ci saranno Giordano, Piccolo, Veronesi, Scurati e Saviano

Maggio 29, 2024
Close