Giugno 18, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

E se la religione fosse stata la prima fake news della storia?

L’anima esiste ed è davvero immortale? “Il Sacro Profano” racconta la storia di un uomo che d’un tratto si ritrova da solo in una stanza, a causa di un gesto orribile che ha compiuto e del quale non ricorda nulla. A causa di tale atto non è più in grado di percepire la musica. Non è sordo, riesce ad ascoltare voci, parole, rumori, ma non più la musica. Da qui, si convince che la sua anima si sia ammalata e potrebbe morire. Comincia così un viaggio alla ricerca del modo per curare la sua anima e che lo vedrà costretto a venire a patti con sé stesso e con i demoni che albergano dentro di lui.

Riuscirà a salvare la propria anima? E a che prezzo?

“Il Sacro Profano” è il diario di viaggio di un percorso durato oltre due decenni attraverso l’America Latina, l’Africa, la vecchia Europa, il Medio Oriente, alla ricerca del nesso che lega Dio e l’uomo mediante la musica nel tentativo di tracciare una geografia dell’anima.

Ogni storia raccontata è vera, reale

Sono testimonianze che partono dalla mia Napoli per arrivare alla Santería a cui ho partecipato a Cuba o dalla regina del Voodoo il cui sguardo ho incontrato ad Haiti. Potrai leggere di Timbuktu, la città irraggiungibile, dove è realmente nato il blues e di come sia nata, alle porte del Deserto del Sahara, la leggenda del patto con il diavolo. Dei Buddha millenari distrutti a Bamiyan, dei bambini di Kabul e di Baghdad e delle guerrigliere curde che ad Aleppo hanno messo in ginocchio l’ISIS.

Il Sacro Profano è il primo romanzo al mondo con queste caratteristiche

E’ immersivo e crossmediale grazie alla presenza, tra le pagine, della realtà aumentata, di diverse tipologie di carte di pregio, contenuti speciali e dell’arte NFT realizzata in tiratura limitata e numerata a mano. Stampare questo libro si è rivelato complesso tanto quanto scriverlo. Questo perché, non volendo limitarmi a raccontare venticinque anni di viaggi e di esplorazione attraverso sentieri musicali di ciò che comunemente viene chiamata anima, ho dovuto addentrarmi in territori nuovi per me: realtà aumentata, NFT, nuove sperimentazioni sonore e visive, spingendomi all’utilizzo di carte speciali che comportano una sperimentazione anche delle tecniche di impaginazione e rilegatura e stampa.

Per me, questo lavoro rappresenta un’ulteriore sfida: dopo aver raggiunto tanti luoghi del mondo, desidero che tu possa immergerti in essi con tutti e in tutti i sensi. Spero accada mentre accarezzerai le diverse tipologie di carte, ascolterai musiche e canzoni realizzate ad hoc o quando entrerai in mondi che solo la realtà aumentata ti permetterà di esplorare.

Tra le pagine sentirai l’odore della lavanda che ho coltivato e raccolto in questi anni, il tabacco di un’antica piantagione di Pinar del Río e, se vorrai, potrai piantare semi di peperoncino provenienti da Haiti per poi gustarne i frutti.

Ho lavorato a questo progetto come un artigiano, allo stesso modo del liutaio che ha costruito per me le chitarre con cui ho suonato, in quella che è stata una vera e propria corsa contro il tempo e, spesso, contro me stesso, i miei limiti e quelli imposti dal connubio tra tecnologie antiche come la stampa in offset e i nuovi formati digitali.

Qui potrai leggere degli estratti dei miei reportage di viaggio

Giovanni Scafoglio

Leggi alcuni estratti del Sacro Profano di Giovanni Scafoglio – tutti i proventi del romanzo serviranno per sostenere questo giornale

Giovanni Scafoglio, il Sacro Profano. E se la religione fosse stata la prima fake news della storia? Un romanzo primo al mondo nel suo genere
Show Full Content
Previous Senatrice Segre: parola genocidio per Israele è una bestemmia
Next Taiwan vs Pechino: le esercitazioni sono un test di invasione
Close

NEXT STORY

Close

E se vaccinare i giovani con AstraZeneca e Johnson & Johnson fosse un errore?

Giugno 9, 2021
Close