Agosto 4, 2021
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Il Comune di Milano sostiene lo spettacolo dal vivo provsndo a sostenere il mondo dello spettacolo dal vivo con una serie di azioni per rilanciarlo. Iniziativa di supporto conseguente alla grave crisi ha colpito il settore con la pandemia da Covid.

Milano, che spettacolo!

E’ l’iniziativa approvata dalla giunta, e presentata in commissione dall’assessore alla Cultura, Filippo Del Corno, per sostenere e rilanciare il mondo della spettacolo cittadino. Un primo tentativo di supportare chi ha dovuto fermare le proprie attività dal vivo per 8 mesi su 12.

Sono quattro le azioni principali che il Comune metterà in campo per la ripartenza.

Una campagna di comunicazione per “rinnovare il desiderio dell’esperienza culturale” che sarà diffusa su schermi digitali, affissioni, web e social. Un hub polifunzionale attrezzato con service audio-luci e personale per ospitare diversi eventi e tipologie di spettacolo dal vivo e dedicato alle realtà culturali che non hanno gli spazi adeguati a riprendere. Un palinsesto cittadino con eventi proposti da istituzioni pubbliche e private, in particolare un’iniziativa che prevede l’accesso agevolato alle sale attraverso sconti o gratuità per incentivare il ritorno degli spettatori.

Entro fine marzo saranno pubblicati gli avvisi per individuare sponsor e partner tecnici per l’attuazione delle 4 azioni corrispondenti ai 4 obiettivi. Entro fine aprile saranno pubblicati gli esiti e a maggio l’Amministrazione sarà pronta ad avviare il progetto.

Ovviamente l’iniziativa non partirà ninché non lo permetteranno le misure di contrasto all’epidemia. Pertenato non prima che le misure di sicurezza permetteranno la ripresa delle attività di spettacolo dal vivo.

Milano sostiene lo spettacolo dal vivo: Milano che spettacolo!

Ecco la presentazione dell’iniziativa

Show Full Content
Previous L’inquinamento climatico provocato dalle attività digitali
Next SEXTING E REVENGE PORN: CODICE ROSSO
Close

NEXT STORY

Close

Le primule di Boeri, focolaio per favore vai via

Febbraio 8, 2021
Close