Ottobre 25, 2021
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

E’ andato in Nuova Zelanda per lavorare come operai nonostante laureato. L’ha fatto per la voglia di viaggiare, imparare e perchè in Italia non trovava lavoro. Capita così che ora Angelo Stradiotto, 28 anni l’11 giugno si ritrova solo, in Australia, con i voli cancellti il visto scaduto. In una terra straniera, in continuo contatto con la famiglia e con la farnesina che però fino a ora non da risposta.

“Vorrei tornare a casa, qui siamo in piena emergenza ed è tutto chiuso”

“Il visto scade il 31 marzo e sto finendo i soldi che ho guadagnato qui lavorando duramente. Venerdì ho il biglietto aereo per Roma con Quatar Airlines scalo Doha ma non è confermato. Ho provato a mettermi in contatto con l’ambasciata italiana in Nuova Zelanda ma è a Wellington, la capitale, a 7 ore da Auckland.”.

La famiglia ci ha informato che è stato prenotato un volo in partenza venerdì ma il volo non è confermato. Se c’è una cosa che non è accettabile è non ricevere risposte chiare.

Angelo è distante, saremo uniti? Vorrebbe stare a casa. Ci riuscirà?

#distantimaunuti #iorestoacasa #andratuttobene

Show Full Content
Previous Cos’è l’Avigan che batte il Coronavirus in Giappone? E perchè l’Aifa frena? Bufala o speranza reale?
Next Un coast to coast forzato nell’anno del coronavirus
Close

NEXT STORY

Close

Rain Dogs: Mélanconie

Maggio 17, 2020
Close