Luglio 14, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

La fake news sulla morte di Noam Chomsky, che ha invaso il web si è, per fortuna rivelata tale. Queste voci sono state alimentate da post sui social media e da alcuni articoli errati pubblicati su diversi giornali, evidenziando ancora una volta quanto la velocità nel dare una notizia prevalga sulla veridicità di questa​. Per fortuna la notizia della sua morte è stata smentita dalla moglie e, apprendiamo oggi, che Chomsky è stato recentemente dimesso dall’ospedale. Chomsky è vivo. Viva Chomsky.

Noam Chomsky, 95 anni, ha lasciato martedì 18 giugno l’ospedale di San Paolo del Brasile, per continuare le cure a casa

“La Beneficência Portuguesa de São Paulo comunica che il paziente Avram Noam Chomsky è stato dimesso dall’ospedale martedì per continuare le cure a casa”, si legge nel bollettino ufficiale, che chiarisce le condizioni di salute di uno dei massimi linguisti contemporanei, rinnovatore rivoluzionario della linguistica nel secondo Novecento, fondatore della grammatica generativo-trasformazionale, e uno dei principali intellettuali della Nuova sinistra americana. Il rapporto medico è firmato dal direttore esecutivo del centro e da un cardiologo e arriva all’indomani delle voci, riportate dai media brasiliani, della sua presunta scomparsa​.

Chomsky è vivo ma malato

Noam Chomsky, nato il 7 dicembre 1928 a Filadelfia, da una famiglia ebraica originaria dell’Europa dell’est, si trova in Brasile perché è il Paese di origine della moglie, la linguista Valeria Wasserman, che ha sposato nel 2014. In prime nozze era stato sposato con la linguista Carol Doris dal 1949 al 2008, anno della sua morte. Solo pochi giorni fa, il quotidiano brasiliano “Folha de S. Paulo” ha riferito che l’influente intellettuale era stato ricoverato in un centro medico di San Paolo, dove la coppia possiede una casa​.

Il rapporto medico ufficiale è arrivato dopo ore di confusione in cui alcuni mezzi di informazione del Brasile avevano riportato la notizia della morte di Chomsky. La presunta notizia si è diffusa rapidamente, diventando un trend sulla rete X. La moglie ha smentito che Chomsky fosse morto in risposta alle domande di diverse persone, tra cui il saggista canadese Steven Pinker. “Le notizie sulla morte di Noam Chomsky (apparse su ‘Jacobin’ e ‘New Statesman’, ora cancellate, periodici di riferimento del celebre linguista) erano molto esagerate. Ho avuto conferma da Valeria, sua moglie, che è vivo e sta bene”, ha scritto lo psicologo cognitivo in X. Sia “Jacobin” che il “New Statesman” hanno pubblicato necrologi, quest’ultimo firmato da Yanis Varoufakis, già ministro delle Finanze greco​.

Chomsky, duro critico della politica estera del suo Paese, è stato colpito da un ictus un anno fa negli Stati Uniti, dove viveva con la moglie

Fino ad allora, nonostante l’età avanzata, era ancora attivo nei circoli accademici e politici. Ma l’ictus lo ha costretto a letto, con gravi difficoltà di comunicazione. Nei mesi successivi Chomsky è stato trasferito in Brasile per volere di Wasserman, che noleggiò un aereo privato per il trasferimento, accompagnato da due infermieri. Secondo quanto riportato dalla stampa brasiliana, Wasserman ha deciso il trasferimento dopo aver concluso che i medici statunitensi avevano fornito a Chomsky le cure necessarie​.

Francesca Rampazzo

Leggi anche

Show Full Content
Previous Cos’è il Premierato e la riforma proposta da Giorgia Meloni in Italia
Next Più di 1000 pellegrini morti alla Mecca per il caldo e sui social italiani c’è chi gioisce
Close

NEXT STORY

Close

Fratture: intervista al fotografo e ideatore Paolo Diani

Novembre 29, 2022
Close