Aprile 17, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

Prezzo del gas crolla sotto i 50 euro. Il 17 febbraio, per la prima volta dopo diciotto mesi, il prezzo del gas è calato sotto i 50 euro al megawattora. E dall’inizio dell’anno le quotazioni registrano una flessione del 34,7%.

Confindustria: l’Italia evita la recessione anche ad inizio 2023

L’economia italiana si avvia ad evitare la recessione anche nel primo trimestre del 2023. Quest’anno la crescita avrà una dinamica bassa, poco sopra o sotto il +0,6%, ma migliore del previsto. E’ quanto prevede l’ufficio Studi di Confindustria. “Il prezzo del gas – spiega – è molto più basso a inizio anno rispetto alle attese di fine 2022: una buona premessa per il primo trimestre, per i costi delle imprese e per il percorso di rientro dell’inflazione dal picco, iniziato a fine 2022”.

Per il 2023 “c’è una generalizzata e importante revisione al rialzo rispetto alle stime post-estate, quando ci si aspettava una stagnazione o una moderata recessione”.

Il calo del prezzo del gas è significativo ma rimane molto al di sopra di due anni fa

Il ribasso del prezzo dell’energia da fine 2022, che rimane comunque ben al di sopra dei livelli di due anni fa, “sta favorendo la riduzione dell’inflazione in Italia e Europa (seppur su valori ancora elevati) e questo lascia intravedere la fine del rialzo dei tassi entro il 2023 (non prima di un altro paio di aumenti)”. Se l’inflazione generale cala, cresce invece il costo delle materie prime non energetiche (+16,8% i metalli) e anche la dinamica dei prezzi al netto di energia e alimentari è in salita (+4,6% da +4,2%), per la trasmissione dei rincari sugli altri beni.

Ma quanto abbiamo speso di bollette nel 2022?

Per le famiglie, da mesi alle prese con l’inflazione record e il caro del carrello della spesa, il crollo del prezzo del gas rappresenta una boccata di ossigeno importante. Ma quanto abbiamo speso di bollette nel 2022, l’annus horribilis dell’energia? Due conti li ha fatti recentemente Facile.it, per esempio, e ne è venuto fuori che nel 2022 le famiglie italiane hanno pagato in media 1.434 euro per la bolletta elettrica, ossia il 108% in più rispetto al 2021, e 1.459 euro per il gas, corrispondente a un incremento del 57 per cento.

Leggi anche

Ecorandagio è un giornale libero e indipendente, fondato allo scopo di valorizzare i giovani comunicatori del futuro. Ci finanziamo grazie ai proventi delle nostre iniziative editoriali. Scopri la nostra casa editrice! Il Randagio edizioni. Giovanni Scafoglio
Show Full Content
Previous I Pooh hanno fatto crollare Pornhub
Next Penn Putin Ucraina e Russia: questa guerra non è ambigua
Close

NEXT STORY

Close

L’Italia perde metà dei turisti

Ottobre 6, 2020
Close