Febbraio 25, 2024
A ECORANDAGIO ospitiamo e formiamo i giornalisti di domani

La vittima è un cittadino turco che si è lanciato contro gli assalitori per fermarli. Ankara: “Al via indagine su larga scala”. L’attacco in una chiesa cattolica a Istanbul è avvenuto durante la messa.

Due uomini armati con il volto coperto hanno attaccato la Chiesa italiana di Santa Maria, nel quartiere di Sariyer

E’ accaduto a Istanbul durante la messa della domenica. Una persona è stata uccisa, ha confermato il ministro degli Interni, Ali Yerlikaya, annunciando che “è stata lanciata una indagine su larga scala e sono in corso sforzi per arrestare gli assalitori”. E ammettendo che i due sono ancora a piede libero. “Condanniamo questo vile attacco”, ha aggiunto.

L’attacco è avvenuto intorno alle 11.40 (ora locale). La vittima dell’irruzione armata è un cittadino turco. Secondo le prime ricostruzioni, i due terroristi hanno iniziato a sparare in aria, quando il cittadino turco è corso verso di loro urlando ed è stato colpito. L’uomo, a quanto si apprende, spesso trovava protezione nella chiesa a causa dei problemi economici di cui soffriva.

Attacco chiesa cattolica a Istanbul: la condanna dell’Italia

“Il Governo italiano, tramite la Farnesina, segue gli aggiornamenti su quanto accaduto questa mattina nella Chiesa di Santa Maria a Istanbul. Esprimiamo profondo cordoglio e la più ferma condanna per l’ignobile atto”, scrive su X la presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

“Esprimo cordoglio e ferma condanna per il vile attacco nella Chiesa di Santa Maria”, ha affermato il ministro degli Esteri Antonio Tajani. “La Farnesina segue la situazione con l’Ambasciata ad Ankara e il Consolato a Istanbul, sono certo che le autorità turche arresteranno i responsabili”, ha aggiunto in un post su twitter.

“La mia solidarietà e quella di tutta la Difesa alla Turchia per il vile attacco di questa mattina nella Chiesa di Santa Maria a Istanbul. Condanniamo fermamente ogni forma di violenza e ci uniamo al dolore della famiglia della vittima e di tutto il popolo turco”, ha scritto su twitter il ministro della Difesa Guido Crosetto.

La redazione – Fonte Adn Kronos

Leggi anche

Show Full Content
Previous Joy Division: i bordelli presenti nei campi di concentramento nazisti
Next Addio a Sandra Milo, musa di Fellini
Close

NEXT STORY

Close

Gaslighting sul luogo di lavoro

Aprile 12, 2023
Close